<H1>CLOROFILI</H1>

ligna

ATTIVITÀ DEI CLOROFILI

ligna

Come potete vedere in questa pagina, i Clorofili hanno fatto un sacco di cose nei pochi anni da cui esistono. E ne abbiamo in progetto ancora di più, almeno fino a quando certi gruppi ambientalisti continueranno ad attaccare gli usi del cloro che non sono nocivi per l'ambiente, come avviene per il PVC.

Se avete un po' di tempo visitate il nostro Clorofili photobook (150 k!).

ligna

Le azioni dei Clorofili e Greenpeace

La nostra prima azione ha avuto luogo presso il quartier generale di Greenpeace a Bruxelles, verso la fine di gennaio del 1994. Circa 40 lavoratori dell'industria del cloro e le loro famiglie, con striscioni, bandiere e magliette hanno protestato contro la campagna anti-cloro di Greenpeace. È stata consegnata una lettera aperta a Greenpeace che conteneva un appello per un dibattito scientifico aperto sull'uso del cloro. Dopo questo episodio vi è stato, da parte loro, il più assoluto silenzio per mesi...

Ad Ostenda (Belgio), nel mese di ottobre del 1994, Greenpeace annuncia, durante un simposio scientifico sul Mare del Nord, un'azione concertata insieme ai pescatori, contro l'inquinamento del Mare del Nord a causa dei "materiali di cloro"'. Come controffensiva, i Clorofili tengono una conferenza stampa, in cui accusano Greenpeace di dire menzogne e mezze verità nel suo ultimo rapporto "scientifico'' ''Zero Diossina''.

Oltre al rapporto, le accuse dei Clorofili si rivolgono anche contro le imbarcazioni di Greenpeace che inquinano l'atmosfera con la stessa quantità di diossina e con materiali molto più cancerogeni di una fabbrica in cui si producono ogni anno centinaia di migliaia di tonnellate di cloro e PVC. E i loro giornali sono stampati su carta al 100% ''senza cloro'' che contiene anch'essa diossina.

Alla conferenza stampa è stata presentata una petizione dei lavoratori dell'industria del cloro contro le accuse di Greenpeace e ancora una volta la richiesta di un valido dibattito scientifico. In poche settimane sono state raccolte più di 2.500 firme.
L'azione annunciata da Greenpeace è stata revocata...

Sempre in ottobre, è stato presentato un ricorso contro un documento di Greenpeace, "Il cloro è dappertutto'" presso il "Reclame Code Commissie" (il Comitato di controllo sulla Pubblicità olandese). Dopo la querela scritta e l'istituzione di un collegio di difesa, si è tenuta un'udienza il 23 gennaio 1995. Il risultato si è rivelato negativo: Greenpeace nasconde le sue vere e proprie menzogne o mezze verità dietro il "principio di precauzione" e presenta una serie di alternative all'uso del cloro, soprattutto per quanto riguarda il PVC, ma non dice che queste ultime siano preferibili per l'ambiente, così non è tenuta a provare quanto afferma! Vedi il nostro ricorso presso il Comitato di controllo sulla Pubblicità olandese.

Il 3 dicembre 1994 i Clorofili si sono recati nuovamente presso la sede di Greenpeace a Bruxelles, stavolta accompagnati da Babbo Natale (Santa Claus viene festeggiato il 6 dicembre in Olanda e in Belgio). Sebbene la nostra visita fosse stata annunciata, Greenpeace non era lì a riceverci, e così abbiamo lasciato le nostre 2.500 petizioni nella cassetta delle lettere...

Nel luglio del 1995 abbiamo condotto la nostra prima azione nei Paesi Bassi. Greenpeace aveva annunciato un tour contro il cloro con la Sirius intorno ai porti olandesi nei mesi estivi. Con un gruppo di Clorofili eravamo presenti alla loro 'prima' a Scheveningen, vicino all'Aja. Ma c'era un problema: trovarli! Prima di quel giorno si erano piazzati in un posto in cui passava molta gente. Adesso si erano nascosti, in modo tale che praticamente nessuno riusciva a trovarli. Non gli piaceva il fatto che ci fosse un'opposizione? Dal momento che l'interesse era così scarso e che il loro gioco si era rivelato sorprendentemente moderato, non abbiamo proseguito con la nostra azione.

Ancora in luglio, Greenpeace ha bloccato a Diest (B) un treno che trasportava VCM (Vinyl Chloride Monomer, ossia monomero di cloruro di vinile, la materia prima che si usa per fare il PVC dalla fabbrica di LVM in Belgio). L'intenzione era quella di fermare il treno, fino alla conclusione della Conferenza Ministeriale dei paesi del Mare del Nord che si teneva a Esbjerg (Danimarca). Secondo Greenpeace, le sostanze chimiche contenenti cloro sono la causa del probabile calo della fertilità maschile (vedi cloro e mutazioni ormonali), che in tutti i casi non riguarda il VCM né il PVC. Come controffensiva, circa 50 lavoratori della fabbrica di VCM hanno bloccato tutte le strade del circondario, fino a quando la polizia non ha allontanato gli attivisti di Greenpeace. Greenpeace, irritata dalla inaspettata conclusione della sua azione, ha denunciato la fabbrica di LVM per "trasporto pericoloso". Ha perso la causa e deve pagare tutte le spese...

Il 4 marzo 1996, Greenpeace stava presentando il suo lavoro 'Costruire senza PVC' presso la fiera dell'edilizia 'Batibouw' a Bruxelles. Ma in quell'occasione, a rispondere al loro documento c'erano dei rappresentanti dell'industria delle materie plastiche e anche i Clorofili, che hanno risposto con uno striscione: 'Greenpeace mente, eccome se lo sa'...

Verso la metà di luglio i Clorofili hanno lanciato il loro libro "The hidden side of Greenpeace" (La faccia nascosta di Greenpeace) in diverse lingue. Copre tutti gli aspetti delle azioni di Greenpeace e dei metodi che essa usa. È in questo momento in corso una causa contro il nostro libro, intentata da Greenpeace Germania e riguardante 16 delle 169 citazioni.

Il 19 settembre 1996 c'è stata a Düsseldorf una dimostrazione organizzata dall'industria del PVC e dalle associazioni dei lavoratori contro le falsità dette da Greenpeace e altri sul ruolo svolto dal PVC nel disastro dell'aeroporto di Düsseldorf. I Clorofili erano in prima linea con una piccola delegazione e la loro nuova mascotte, Greenocchio... Vedi il nostro Düsseldorf photobook.

Il 25 settembre 1996 Greenpeace ha tenuto una conferenza al Marriot Hotel di Londra, a proposito del caso Brent Spar e altri argomenti, compresi cloro e PVC. I Clorofili erano fuori dall'entrata dell'hotel (entrare costava troppo, i prezzi "business" di Greenpeace non sono alla portata dei Clorofili... ) per manifestare e dire l'altra campana sulla storia del cloro...


Le azioni dei Clorofili in televisione e sulla stampa.

Tutte le azioni dei Clorofili sono state seguite dalle emittenti televisive nazionali e/o locali e dalla stampa. Dopo la prima azione del 1994, il parere dei Clorofili sul cloro e sul PVC è stato pubblicato nelle pagine delle "opinioni" di vari giornali, quasi sempre senza risposta o con risposte non attinenti alla questione.
Anche nel 1995 sono state pubblicate alcune "opinioni" su giornali fiamminghi e olandesi.

L'uscita del libro alla metà di luglio 1996, "The hidden side of Greenpeace" (La faccia nascosta di Greenpeace) è stata recensita su molti quotidiani e riviste di tutta Europa, e in particolare nei Paesi Bassi, dove Greenpeace è un movimento molto forte (600.000 iscritti su 15 milioni di abitanti). Nei mesi successivi sono apparse diverse interviste e opinioni...


I Clorofili e il terzo mondo

Nel settembre del 1994, circa 100 Clorofili hanno partecipato ad una manifestazione sportiva (la "Gordel" a Bruxelles). Per ogni km di corsa o di percorso in bicicletta, vi era un'offerta in denaro da parte dei nostri datori di lavoro. Questo denaro è stato devoluto alla Croce Rossa per la costruzione di un luogo di incontro in un piccolo villaggio del Senegal.


I Clorofili e la Green-pulizia

Allo stesso tempo abbiamo inviato moltissime lettere, con chili di documentazione, ad ogni azienda che dichiarava di vendere confezioni o prodotti "senza cloro" o "non contenenti PVC", dando per inteso che era preferibile per l'ambiente. In generale la reazione delle aziende è stata positiva: le consegne successive non riportavano più tale dichiarazione.


I Clorofili e le conferenze

Nel settembre del 1994 si è tenuta ad Ostenda (B) la 6a Conferenza degli Scettici Europei, con il tema: "Sense and Nonsense in the Environmental Debate" ("Senso e Controsenso del Dibattito Ambientale"), un'ottima opportunità per esprimere la nostra opinione...

Nel novembre del 1994 si è tenuta a Gand (B) una conferenza su "Cloro, PVC e ambiente" per il settore materiali plastici dell'associazione Ingegneri Fiamminghi e per gli studenti di ingegneria dei materiali plastici. Il 7 marzo 1995 la stessa conferenza si è tenuta a Diepenbeek (B). Il 26 aprile 1996 è stata presentata ad Utrecht, nei Paesi Bassi, per il gruppo Heidelberg Appeal.


Per la parte restante del 1996 ci siamo soprattutto impegnati a rafforzare il movimento dei Clorofili in altri paesi europei, negli USA e in Canada e ci siamo occupati della trasformazione del nostro movimento in un'organizzazione ufficiale senza fini di lucro (B). Il nome "Chlorophiles" è stato depositato e registrato.

ligna

Vi trovate al livello uno delle pagine dei Clorofili.

Creato: 23 febbraio 1996.
Ultima revisione: 29 novembre 1997.

Pagina di Benvenuto

A la Home Page dei Clorofili

A sinistra: L'autore: Ferdinand Engelbeen

A destra: Il cloro nel mondo, storia generale

A giù:Photobook delle azioni dei Clorofili (150 k!)

Prima di giudicare le nostre azioni contro Greenpeace, vi preghiamo di leggere le pagine su Greenpeace e il cloro, e capirete perché.

Per qualsiasi commento su questa o su altre pagine dei Clorofili:

Spedire a: Chlorophiles@ping.be